Indirizzo mail

Puoi contattarci scrivendo a: cumpustela@gmail.com

sabato 7 maggio 2016

Sintesi dell'incontro coi dirigenti INPS del 4-5-2016

SINTESI DI QUANTO EMERSO NELL'INCONTRO CON I DIRIGENTI DELL'INPS DEL 4.5.2016.
con integrazione
Stiamo attendendo che i nostri interlocutori dell'INPS condividano il resoconto organico dell'incontro che verrà diffuso subito dopo e non prima di lunedì.
Nell'attesa evidenzio le notizie essenziali per rispondere a numerose richieste pervenute in merito alle istruttorie della 7':

CONTRIBUTORI VOLONTARI; sono pervenute 8.000 domande e pertanto, come ho più volte evidenziato, non ci sarà alcuna graduatoria e stanno procedendo all'invio delle lettere di salvaguardia a tutti gli aventi diritto. Prevedo che concluderanno tale operazione entro questo mese.

CESSATI: Non è stato fornito il numero delle domande pervenute ma ci hanno assicurato che stanno velocizzando le risposte alle istanze con il SI A DIRITTO delle quali ho conferma da numerosi di voi che hanno ricevuto la lettera di salvaguardia. Ho segnalato i gravi ritardi di numerose sedi (Napoli, Bari, Roma Monteverde e tante altre, anche con mail dettagliata sulla base di tutte le segnalazioni pervenute alla Rete) ricevendo assicurazioni che interverranno in quelle sedi per risolvere i problemi dei ritardi, Come ho più volte segnalato è opportuno che tutti gli interessati continuino la pressione presso le DTL e sedi INPS per sollecitare l'istruttoria della propria istanza senza la quale la Direzione Generale non può procedere alle sue verifiche e spedizione della lettera di salvaguardia. Pare comunque che anche per questa categoria non ci saranno problemi di capienza e di graduatorie avendone avuto conferma da tantissimi di voi che hanno ricevuto la lettera di salvaguardia.

CESSATI: Non è stato fornito il numero delle domande pervenute ma ci hanno assicurato che stanno velocizzando le risposte alle istanze con il SI A DIRITTO delle quali ho conferma da numerosi di voi che hanno ricevuto la lettera di salvaguardia. Ho segnalato i gravi ritardi di numerose sedi (Napoli, Bari, Roma Monteverde e tante altre, anche con mail dettagliata sulla base di tutte le segnalazioni pervenute alla Rete) ricevendo assicurazioni che interverranno in quelle sedi per risolvere i problemi dei ritardi, Come ho più volte segnalato è opportuno che tutti gli interessati continuino la pressione presso le DTL e sedi INPS per sollecitare l'istruttoria della propria istanza senza la quale la Direzione Generale non può procedere alle sue verifiche e spedizione della lettera di salvaguardia. Pare comunque che anche per questa categoria non ci saranno problemi di capienza e di graduatorie avendone avuto conferma da tantissimi di voi che hanno ricevuto la lettera di salvaguardia.

MOBILITATI: permangono i ritardi nelle istruttorie delle domande in via di superamento. Hanno ricevuto oltre 15.000 domande ne hanno istruito circa 4.000 respingendone il 70%. Presumiamo che seguendo questo trend il plafond di 6.300 previsto dalla legge sarà sufficiente per tutti gli aventi diritto. L'alto numero delle domande deriva anche dal fatto che tutti i Comitati hanno invitato TUTTI, compresi coloro che sapevano di non rientrare nella 7', a presentare la domanda.
integrazione
Abbiamo sollecitato la chiusura della contabilità delle 7 salvaguardie al fine di ottenere il Report previsto utile per sollecitare l'Ottava per gli esclusi. Contano di riuscirci entro il 20 maggio.
I dettagli sull'incontro la prossima settimana quando diffonderemo il resoconto condiviso.

Questo il mio intervento verso i Dirigenti dell’INPS svolto in rappresentanza della Rete dei Comitati:

Francesco Flore Interviene, a nome della Rete dei Comitati degli Esodati, per rivolgere un forte appello alla Dirigenza dell’INPS affinché:
Vengano sollecitamente chiuse le procedure della 7a per dare adeguate ed urgenti risposte ai colleghi che le attendono con ansia e preoccupazione diffusa;
Si forniscano in breve tempo i dati consuntivi  delle sette salvaguardie con l’emissione del previsto Report sui loro numeri, possibilmente entro il mese di maggio,  per dar modo al  legislatore di adottare un ottavo provvedimento di salvaguardia (al quale la Commissione Lavoro della Camera sta lavorando)  a sostegno di tutti gli esclusi dalle sette salvaguardie precedenti prima dell’estate;
Flore chiede inoltre che si intervenga per sollecitare le sedi territoriali per accelerare le procedure di esame delle istanze sulla “settima” citando diverse aree regionali problematiche ed in ritardo più di altre (Campania, Puglia, etc) e citando alcuni casi specifici già puntualmente ed analiticamente segnalati alla dirigenza INPS e sui quali si attendono risposte.
Il Dott. Crudo assicura il suo impegno di pressing in questo senso, così come ha già fatto con la DTL di Roma e di altre città.

A conclusione delle numerose interlocuzioni avute dal sottoscritto e  da alcuni Coordinatori dei Comitati in Rete vi ricopio l’ultima risposta ricevuta dai nostri interlocutori della Commissione Lavoro della Camera sulla fattibilità dell’Ottava e sui suoi contenuti che, come potrete verificare, accolgono integralmente quanto la Rete dei Comitati va rivendicando da 4 anni, e soprattutto, quanto abbiamo loro richiesto con gli ultimi 5 nostri pubblici documenti.
Rimangono le nostre preoccupazioni sullposizione del Governo in merito alla sua approvazione e sul quale continueranno le pressioni della Rete.
Restiamo quindi fiduciosi nella determinazione che i nostri amici della Commissione stanno dimostrando, ed hanno sempre dimostrato, ma resteremo vigili e pronti, molto presto, a tornare a Roma per difendere e sostenere tale proposta. La nostra mobilitazione non deve cessare fino a quando non vedremo quella proposta diventare legge… e faremo di tutto affinché lo diventi entro settembre.:

LA STABILITA' 2017 E' SICURAMENTE L'ULTIMA DI QUESTA LEGISLATURA, NOI VOGLIAMO FARE L'VIII SALVAGUARDIA PRIMA DELLA STABILITA', LA STABILITA' DEL 2018 IN OGNI CASO SAREBBE LA STABILITA' PRE ELETTORALE, TUTTO CIO' VA VALUTATO OLTRE AL FATTO CHE NEL PAESE SALE L'INSOFFERENZA PER LE SALVAGUARDIE, PERCHE' LA CRISI E' PROSEGUITA E LAGENTE NON CAPISCE PERCHE' POSSA ESISTERE GENTE CHE VA IN PENSIONE CON I REQUISITI PREFORNERO
9) L'VIII SARA' SICURAMENTE L'ULTIMA QUINDI SERVE :

A) ESSERE SICURI CHE POSSANO RIENTRARE TUTTI, DARE LA CERTEZZA AL GOVERNO CHE SE SI E' CHIARISSIMI SUL FATTO CHE SI VOGLIONO SALVARE LE VITTIME DELLA MANOVRA FORNERO, CIOE' TUTTI COLORO CHE PRIMA DEL SALVAITALIA AVEVANO FRMATO ACCORDI DI ESODO O DI MOBILITA' ECC....QUINDI ANCHE I VV ANTE LUGLIO 2007, SI DEVE TROVARE IL MODO PER GARANTIRE CIO' ENON METTERE IL LIMITE DELLA DECORRENZA DEL TRATTAMENTO CHE FINO AD OGGI NELLE SALAVUARDIE ERA LA GARANZIA PER IL GOVERNO E LA RAGIONERIA DI STATO DI POTER VERIFICARE E CONTROLLARE ESATTAMENTE LE PLATEE, TUTTO DEVE RIFERIRSI A SITUAZIONI ANTE 2011 ! ! ! ! 
B) CORREGGERE GLI ERRORI, IL LAVORO COME COLLABORATORI DOMESTICI NON PUO' ESSERE CONSIDERATO UN RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO E QUINDI ESCLUDERE DALLE SALVAGUARDIE, COSI' ANCHE PER GLI AGRICOLI, E CHI HA FIRMATO ACCORDI CHE PREVEDEVANO LA POSSIBILITA' DI PENSIONAMENTO FINO A 36 MESI DOPO LA FINE DELLA MOBILITA' E QUESTO ERA SPECIFICATO NEGLI ACCORDI (ABBIAMO VISTO ACCORDI GOVERNATIVI FIRMATI), QUINDI QUESTO VA CORRETTOTENER CONTO QUINDI DEI FAMOSI ESODATI POSTALI CHE HANNO FIRMATO PENSANDO AL PENSIONAMENTO ANCHE FINO AL 2021....E DEI VV POST 2018
C) CON QUESTE PREMESSE, COME SEMPRE CERCHEREMO DI FARE IN MODO CHE CI STIANO TUTTE LE PERSONE CHE HANNO REALMENTE SUBITO UNA SITUAZIONE ASSOLUTAMENTE NON PREVEDIBILE COME IL SALVAITALIA, VANNO OVVIAMENTE EVITATE LE RICHIESTE DI CHI HA FIRMATO ACCORDI NEL 2012 CHE HA TUTTA LA NOSTRA SOLIDARIETA', MA NON E' LA SALVAGUARDIA LA RISPOSTA GIUSTA, MA LA FLESSIBILITA' IN USCITA, BISOGNA EVITARE CHE RICOMINCI LA STORIA DELLE15ENNI E DELLA PROPROGA OPZIONE DONNA OLTRE IL 2016, CHE NON RIENTRANO COME CRITERIO NELLE SALVAGUARDIE, CHE HANNO TUTTI I DIRITTI PER CHIEDERE DI RICORDARSI DI LORO, MA NON E' LA SALVGUARDIA LO STRUMENTO
D) LE PLATEE RIMARRANNO SEPARATE OVVIAMENTE RISPETTO AI CALCOLI DEGLI ONERI DA INDIVIDUARE, QUESTO E' FUNZIONALE AL RAGGIUNGIMENTO DELL'OBIETTIVO CERCANDO IN AGGIUNTA DI POTER EVITARE LA PROCEDURA DEI VASI COMUNICANTI CHE IN ORIGINE ERA STATO VELOCE E AUTOMATICO MENTRE PER LA IV E LA VI MOLTO COMPLICATO.

Continueremo le nostre pressioni mediatiche ad iniziare su RaiNews24 domani  dalle ore 10 e per continuare su Rete4 alle 20,30 con collegamenti su Roma  organizzato daGiuliano Colaci con tutti gli amici romani.

Francesco Flore

4 commenti:

  1. Non capisco come hanno potuto mandare le certificazioni di salvaguardia senza aver ricevuto tutte le domande dalle sedi periferiche, vuol dire che a questo punto non possono fare nessuna graduatoria per i cessati altrimenti risulterebbero nulle,potete chiarire?

    RispondiElimina
  2. flore francesco8 maggio 2016 21:29

    Proprio per il fatto che per la plate dei Cessati pare che non ci siano problemi di capienza nei numeri previsti dalla legge e quindi stanno inviando la lettera di salvaguardia a TUTTI gli aventi diritto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE DI CUORE PER TUTTO QUELLO CHE FAI.
      SALUTI.

      Elimina
  3. "VANNO OVVIAMENTE EVITATE LE RICHIESTE DI CHI HA FIRMATO ACCORDI NEL 2012 CHE HA TUTTA LA NOSTRA SOLIDARIETA', MA NON E' LA SALVAGUARDIA LA RISPOSTA GIUSTA."

    RispondiElimina