Indirizzo mail

Puoi contattarci scrivendo a: cumpustela@gmail.com

martedì 24 luglio 2012

65.000 entro il 21 -9-2012 INPS termina procedure territoriali

Martedì, 24 Luglio 2012 10:46
Esodati: in arrivo la guida dall'Inps
Scritto da Antonio ManninoAgosto di fuoco per l'Inps e per decine di migliaia di lavoratori che attendono con ansia di conseguire la pensione come da vecchie regole. Dopo l'annuncio delle lettere che saranno recapitate ai primi 65mila potenziali salvaguardati dalla riforma delle pensioni, l'Inps sta preparando altre disposizioni operative che consentiranno ai suoi dipendenti, ma anche ai contribuenti, di conoscere nominativamente i soggetti che saranno inclusi nel limite delle 65mila del decreto Fornero.
L'indicazione è stata fornita ieri nell'ambito di una videoconferenza cui hanno partecipato anche gli enti di patronato, durante la quale i vertici dell'Istituto di previdenza hanno illustrato le linee organizzative dell'operazione salvaguardati.
Verrà inoltre indicata la possibilità di fissare un appuntamento con un funzionario di sede per ricevere assistenza e consulenza se necessario. Anche nel corso della videoconferenza di ieri è stata sottolineata l'importanza di questa fase, tanto più che riguarda soggetti in particolari condizioni sociali ed economiche a cui l'Istituto deve dare tutta l'assistenza possibile per facilitare l'avvicinamento alla pensione.
Uno sforzo straordinario, per l'Inps, che si concentrerà nei mesi di agosto e settembre, il primo tradizionalmente "dedicato" alle ferie. Entro il 21 settembre le sedi provinciali dovranno concludere le verifiche e le sedi regionali trasmetteranno gli esiti alla direzione centrale. Da qui, entro il 30 settembre partiranno altre lettere destinate ai potenziali salvaguardati contenenti l'esito delle verifiche.
I Nuovi Messaggi dell'Inps Per aiutare a fare chiarezza, nelle prossime settimane saranno emanati due messaggi di particolare rilevanza: uno concernente il riepilogo della normativa precedente la riforma Monti-Fornero con le modalità di adeguamento dell'aspettativa di vita (3 mesi dal 1° Gennaio 2013) la cui applicazione per i salvaguardati non è ancora del tutto chiara (in particolare per i cd. quarantisti cioè coloro che accedono alla pensione con i vecchi 40 anni di contribuzione e per coloro che, essendo in mobilità, a seguito dell'applicazione della stima di vita potrebbero trovarsi a non perfezionare piu' il requisito per la pensione entro la fruizione dell'indennità come originariamente previsto); l'altro sarà invece una guida agli adempimenti, un vademecum, che i salvaguardati dovranno seguire per conseguire la pensione con le vecchie regole .
(Leggi)
Leggi anche: Agor@ magazine

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento